-

Azienda

Questo sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Clicca qui per saperne di più. Ok

Grazie ai suoi 45 anni di attività nel settore dell’elettronica e dell’automazione industriale Sapra Elettronica  è in grado di fornire tecnologie all’avanguardia con applicazione in svariati settori, curando personalmente ogni fase di sviluppo dei prodotti e delle soluzioni offerte grazie a un network di aziende fidate, unite da valori e metodologie di lavoro condivisi.

Obiettivo primario del gruppo è quello di fornire soluzioni eccellenti dal punto di vista della qualità e dell’innovazione e garantire ai propri clienti un supporto completo, dalla progettazione all’assistenza post vendita.

  • 1971-1975

  • 1975-1978

  • 1978

  • 1980

  • 1990

  • 2010-2012

  • 2013

  • 2014

  • 2015

  • 2016

1971-1975

Un prototipo rudimentale dà il via alla storia
Dall’ideazione  del fondatore Enrico Canziani di un prototipo innovativo per risolvere alcune problematiche di automazione all’interno di un azienda locale nasce una realtà artigianale che diventerà negli anni Sapra Elettronica.
Un driver statico per la gestione di un freno/frizione realizzato con un circuito stampato rudimentale prodotto manualmente con smalto per unghie e incisione con acido su cui vengono montati due transistor al germanio. Un prototipo che seppur perfezionabile si rivela vincente segnando  la storia di Sapra Elettronica.

1975-1978

Inizia la produzione in serie e nasce l’Elca
Nasce l’idea di costruire una realtà cooperativa. Intanto i rapporti con i primi clienti si rafforzano notevolmente e nascono numerose soluzioni avveniristiche. Nasce la necessità di costituire una società e reperire i finanziamenti necessari alla produzione delle apparecchiature in serie: l’azienda viene trasformata in s.r.l. e viene battezzata Elca (Elettronica Cassanese).

1978

Microprocessori al posto dell’elettronica tradizionale
Elca acquista valore e si lega sempre più strettamente ai primi clienti, diventati leader mondiali nei rispettivi settori. Vengono introdotti numerosi nuovi modelli di macchinari a gestione elettronica, dapprima sfruttando la logica elettronica tradizionale e poi introducendo il microprocessore RCA programmato in linguaggio macchina. Macchine assolutamente all’avanguardia per il periodo, dato che i sistemi della concorrenza sono ancora completamente meccanici.
Leggi tutto

L’introduzione di controlli elettronici, in particolare nella macchine trapuntatrici, si rivela una scelta vincente. La fiera ITMA di Hannover del 1978 sancisce il successo di questo atteggiamento innovativo.
Hannover [...Alcuni fatti relativi a quegli anni risultano particolarmente sintomatici del grado di novità portato. In particolare durante la fiera ITMA di Hannover del 1978, racconta l’imprenditore,“...Il microprocessore era appena uscito ed era ancora una bestia rara; ma non abbiamo avuto paura a prenderlo e a provarlo. Abbiamo quindi fatto una macchina che sulla carta era impossibile. La macchina, che era molto pesante e vibrava molto, era stata messa per errore al piano superiore e in mezzo al padiglione della fiera, che aveva una struttura in acciaio. Quando mettevano in funzione la macchina tremava tutta la fiera.
Allora ci hanno detto che dovevamo tenere la macchina spenta. Noi abbiamo protestato e alla fine hanno spostato lo stand vicino alla colonna di acciaio portante, così che vibrasse di meno.
La colonna però era, dal punto di vista estetico, molto brutta; allora l’hanno rivestita con dei pannelli in modo che sembrasse un box. I giapponesi pensavano che ci fosse il solito trucco degli italiani e che dentro la colonna ci fosse qualcosa, perché per loro era impossibile che un computer così piccolo governasse la macchina: andavano a guardare se dentro al box c’era un computer più grosso.
Conclusione: abbiamo venduto quaranta macchine solo in quella fiera...] (estratto da pagina 74).

1980

Elca diventa a tutti gli effetti Sapra Elettronica
L’azienda viene trasformata in SAPRA Elettronica s.r.l. Vengono acquisiti nuovi importanti clienti, in particolare nel settore della produzione di macchinari per lavanderie industriali e confezioni tessili. Il business dell’azienda si amplia notevolmente e viene incrementato il numero di operatori, arrivando a circa 25 collaboratori.

1990

L’acquisizione di clienti internazionali
SAPRA avvia lo sviluppo e la produzione di sistemi proprietari per il settore Automatic Test Equipment, che le consentono di acquisire nuovi importanti clienti di fama internazionale tra cui Pilatus Aircraft, Logic S.p.A., Alstom, Fiat, diversi eserciti NATO e Gruppo Iveco.

2010-2012

Da fornitore di prodotti a partner tecnologico
Si assiste alla crisi dei clienti tradizionali e alla contemporanea crescita esponenziale dei clienti che offrono un prodotto altamente tecnologico operanti sul mercato internazionale. Vengono studiate nuove soluzioni, incrementando il know how relativo all’integrazione di sistemi e alla robotica.
Una nuova visione strategica permette di affrontare efficacemente il momento di crisi mondiale ed il passaggio generazionale.
Leggi l'articolo che VoxFabrica, magazine dedicato alle Pmi, ci ha dedicato: "SAPRA elettronica. Quando investire in un master cambia l’azienda e fa crescere i ricavi del 10%"

2013

Innovazione continua ed energie alternative
La mission aziendale, ovvero quella di essere un partner tecnologico per soluzioni innovative, continua intraprendendo nuove importanti sfide, incentrate su settori in forte espansione e di grande rilievo per il futuro come quello delle energie alternative.

2014

GENNAIO
Sapra acquisisce quote di minoranza di NTE New Test Engineering SA, azienda attiva dal ’97 nell’ambito della progettazione HW e SW, per rafforzare la sua presenza nel mercato svizzero e nord europeo.
GIUGNO
Da sempre attiva nel mondo dell’innovazione volta nel settore delle energie alternative, investe in Genoastirling SRL diventando partner oltre che fornitore della start up innovativa produttrice di motori stirling.

2015

SETTEMBRE
Sapra rafforza la propria presenza internazionale costituendo la partnership ElectronAlliance, mirata alla valorizzazione delle competenze della filiera elettronica.
DICEMBRE
Sapra entra in contatto con l’incubatore certificato Digital Magics, e decide di investire in Almadom.us srl, start up innovativa attiva nel modo della domotica.

2016

MARZO
Sulla base delle prime esperienze positive Sapra decide di dare maggiore slancio all’attività legata all’innovazione e alle start up avviando SapraCUBE, incubatore tecnologico che mette a frutto l’esperienza maturata negli anni di attività.
GIUGNO
Sapra decide di rafforzare e mettere a frutto l‘elevato know how che possiede nel mondo del collaudo di prodotti elettronici creando insieme a Cabi srl Sapra Lab srl, una società espressamente dedicata alle tecnologie di collaudo.
LUGLIO
Dopo alcuni mesi di approfondimento si concretizza la costituzione e SAPRA entra nella start up innovativa Bscale srl, focalizzata su misure di peso e tracking del sonno.

CLICCA SULLE DATE

campi di applicazione 

controlsystemNEG.png

Ci occupiamo dello sviluppo e la realizzazione di software e hardware dedicati, la gestione ed automazione macchinari industriali, la creazione di sistemi per la supervisione di fabbrica e teleassistenza, la gestione remota processi industriali e dati produzione e infine la progettazione e produzione di apparecchiature custom.

Alcuni prodotti:

VIS-ETX Panel computer è un sistema ad alte performance.
Il design compatto permette l'integrazione anche in spazi molto ridotti.
Il nostro Panel, scalabile, soddisfa i requisiti più elevati in quanto a shock, vibrazioni e resistenza alle alte temperature.

Progettazione e produzione di HMI

Serie completa di moduli per automazione industriale concentrata o distribuita.
Vasta tipologia di moduli di ingresso e di uscita (anche custom), ingressi ed uscite optoisolate.

Collegamenti tramite bus di campo seriale (ethernet, CAN-OPEN, modbus, i2cbus, rs485, ecc.).

Elevata velocità di comunicazione CANbus.

Unità di governo del sistema su standard ETX con possibilità di diversi sistemi operativi (Windows, Windows CE, Linux, ecc.); alimentazione 24v ac/dc, fanless.

Display grafici, controlli intelligenti e diagnostica autonoma anche su moduli periferici.

Configurazione software automatica, indirizzi dei moduli jumperless. Dimensioni ridotte, montaggio guida DIN.

Principali moduli disponibili: Field Bus Module, Etx-Box, 4Counter, 4Power Out, 16Output, 16Input, 4Relè, 4Analog.

Fotoencoder lineare passo 10mm da 16 a 90 elementi fotosensori al silicio; ogni fotosensore è montato in corrispondenza di un foro guidaluce che funge da guida direzionale a cannocchiale, in modo da captare solo la luce proveniente dal rispettivo emettitore LED.

Un microcontrollore verifica ciclicamente lo stato di illuminazione dei fotosensori, quindi elabora il segnale in modo da fornire delle uscite conseguenti alle impostazioni.

Le impostazioni sono:

origine a destra o sinistra, settabile tramite un jumper;

uscite digitali parallele con diversi codici BIN-BCD-GRAY-OCTAL, settabili in fase di programmazione del dispositivo, le uscite digitali 24V DC 0,5A sono optoisolate in modo da evitare disturbi;

uscita seriale RS232, con velocità programmabile in fase di programmazione del dispositivo 1.200 - 38.400 baud, default 9.600, uscita dato continua con un un byte;

opzioni di oscuramento totale dei fotosensori o maggiore-minore peso;

velocità antirimbalzo di lettura settabile, per evitare false letture.

Il rinfresco dei dati in tutte le uscite avviene 800 volte al secondo (con baud rate 9.600).

L’uscita seriale RS232 può essere sostituita, su richiesta, da un'interfaccia più veloce tipo SPI o SSI

L’illuminatore a LED alta efficienza è previsto in moduli da 16 emettitori con regolazione stabilizzata dell’intensità della luce emessa, in modo da permettere il funzionamento con materiali semitrasparenti o per compensare la distanza di funzionamento; il dispositivo può infatti lavorare in un ampio range di distanza da 1 cm a 100 cm e oltre, alimentazione 24V DC 30 mA. Diversi moduli possono essere montati in linea, senza alterarne il passo, in modo da illuminare il numero esatto di fotosensori. Su richiesta possiamo fornire dei moduli con quantità diverse di emettitori. Non è necessario allineare con estrema precisione gli illuminatori con i ricevitori.

I dispositivi vengono normalmente forniti come schede nude; possiamo fornire sia i disegni di costruzione per i contenitori in alluminio anodizzato o materiale plastico, sia i contenitori stessi.

E’ possibile (opzione) programmare dei set di controllo in modo da ottenere delle uscite di comando STAND_ALONE senza bisogno di controllo remoto.

Il dispositivo è riprogrammabile in tutti i suoi parametri attraverso l’interfaccia RS232, senza dover essere rimosso dall’installazione.

Sistema modulare di controllo basato su piattaforma Pc industriale.

Contenitori industriali da pannello da 19'' (6-9-12 unità).
Pannello frontale personalizzabile.
Alimentazione 24V AC.
Uscite e ingressi posteriori, su connettori a vaschetta 25 poli o morsettiere.
Led di segnalazione sul frontale per tutti gli ingressi e le uscite.
Schede facilmente sostituibili senza sconnessioni.
Ampia gamma di funzioni per le schede.

Sistema modulare di controllo basato su piattaforma Pc industriale.

Contenitori industriali da pannello da 19'' (6-9-12 unità).
Pannello frontale personalizzabile.
Alimentazione 24V AC.
Uscite e ingressi posteriori, su connettori a vaschetta 25 poli o morsettiere.
Led di segnalazione sul frontale per tutti gli ingressi e le uscite.
Schede facilmente sostituibili senza sconnessioni.
Ampia gamma di funzioni per le schede.

automatictestNEG.png

Forte del know-how di base e grazie ad alcuni accordi internazionali, da anni l'azienda opera nel settore ATE sviluppando sistemi completi per il collaudo ed il test di apparecchiature elettriche ed elettroniche. Alcuni dei prodotti:

Alcuni prodotti:

Cablotest Compaq è un’apparecchiatura di test economica e compatta, adatta al collaudo di cablaggi e back-panel.

Nata dall’esperienza pluriennale in apparecchiature di collaudo, questo prodotto integra la flessibilità di un sistema Windows, la qualità di una costruzione industriale e la precisione di un sofisticato sistema di misura con un’assistenza software e hardware di qualità.

Le dimensioni contenute e l’integrazione del display grafico a colori da 5.7” sul fronte del contenitore rendono l’apparecchiatura un vero e proprio strumento da banco. Il sistema operativo Windows assicura immunità da virus, da manomissioni e stabilità dell’applicazione. Cablotest Compaq vi stupirà per la semplicità di utilizzo.

I punti di test sono disponibili sui connettori din 41612 contatto maschio; è quindi possibile utilizzare come prolunga cavi flat standard da crimpare, in alternativa possono essere forniti cavi speciali tondi con pin a crimpare o a saldare.  

Carichi elettronici programmabili.

Carichi: attivi-passivi-ibridi da 1 kw a 20 kw.
Regolazioni: tensione costante - corrente costante - potenza costante.
Protezioni: sovraccarico - temperatura - alta e bassa tensione.
Uscite per controlli diagnostici, rilevamento e memorizzazione dati.
Visualizzazione grafici, stampa ed esportazione in formati standard.
Possibilità di collegamento in rete.

AOI 2000 è un nuovo sistema d’ispezione ottica per schede assemblate THT, SMT e miste.

AOI 2000 fornisce il programma di test utilizzando direttamente i dati della macchina di montaggio.
Il sistema dispone di adattatori software per le più diffuse marche di P&P e di librerie di componenti, dimensionale e d’immagini, utili per generare rapidamente e facilmente il programma di test.

AOI 2000 è capace inoltre di auto apprendere una scheda campione.

AOI 2000 può essere equipaggiato con telecamera per il controllo dei componenti THT o per avere una doppia risoluzione sui componenti SMD.
Sono disponibili inoltre differenti obiettivi per coprire le diverse necessità di controllo.

ANOMALIE RILEVABILI
Presenza Componente THT e SMT
Posizione Componente, parametri programmabili
Polarità Componente THT e SMT
Rotazione Componente e misura dell’angolo di rotazione
Dimensione Componente
Presenza / Assenza Saldatura THT e SMT
Tipo e dimensione della Saldatura
Corto circuito tra i pin (solder bridges)
Codice sbagliato del componente (OCR-OCV) e gestione funzione OR
Analisi immagini per test dei display e LED

ANALISI DELL’IMMAGINE

AOI 2000 permette di utilizzare diversi modi di analisi d’immagine allo scopo di ottenere test sicuri ed affidabili.

Pattern Matching o confronto d’immagini bit per bit: il grado di somiglianza è espresso in percentuale. Il grado di copertura è molto elevato, questo metodo crea però diversi falsi errori poichè ogni minima differenza (diverso carattere, serigrafia spostata, etc.) genera un errore. AOI 2000 dispone della funzione Pattern Matching con don’t care che evita questi falsi errori.

Pattern Matching Don’t Care: esegue il test come il Pattern Matching, ma con la possibilità di mascherare le zone considerate variabili. Nel caso di Pattern Matching o Pattern Matching con don’t care e di libreria è possibile sfruttare l’opzione OR, ovvero per ogni singolo componente avere più di un’immagine di riferimento, così da diminuire notevolmente il caso di falsi errori.

Funzione OR: permette di avere più immagini o stringhe di confronto, in pratica consente di discriminare selettivamente differenti componenti abilitati ad essere montati nella stessa posizione. Il confronto è ritenuto valido quando uno dei componenti dichiarati è trovato correttamente montato.
Il numero di OR è limitato solo dalla memoria disponibile; un numero eccessivo di OR rallenta il test.
OCR (Optical Character Recognition) / Bar Code: converte in formato ASCII una scritta contenuta in un’immagine raster (immagine da telecamera); per i componenti piccoli è possibile effettuare uno zoom dell’immagine.
Object: tecnica molto rapida per rilevare solo la presenza di un oggetto con colore differente dallo sfondo (fibra). Questa tecnica può essere utilizzata per componenti THT, tipo le Resistenze, dove la forma, la posizione, le righe dei valori non sono mai nella stessa posizione.

PROGRAMMAZIONE, FACILE DA USARE
AOI 2000 è facile da programmare e non richiede personale particolarmente esperto. Il software è strutturato a menu interattivi che guidano l’operatore a raggiungere la prestazione desiderata.
AOI 2000 dispone di una libreria dimensionale dei componenti e di una libreria d’immagini dei componenti. La libreria può essere globale, ovvero ogni componente di libreria è memorizzato in una directory sotto forma di file e rappresenta la libreria base di partenza di ogni test.
Nel momento in cui si associa una libreria ad un componente, essa è duplicata e resa interna al test, in modo che ogni singola modifica e personalizzazione abbia effetto solo sul test.
Esistono alcune funzioni di import/export per lo scambio tra le librerie.

Le librerie di componenti per il sistema ottico AOI 2000 sono costituite da un archivio di files, ognuno dei quali contiene le informazioni caratteristiche del singolo componente, necessarie per l’esecuzione di test ottici.
Lo scopo principale delle librerie di componenti è di sveltire e di agevolare la fase di dichiarazione dei test poichè non occorre ridefinire ogni volta le informazioni dei componenti già presenti in libreria.
Controllare una saldatura sui pin di un componente risulta veramente agevole poichè la libreria offre la possibilità di selezionare semplicemente il tipo di test da effettuare. Infatti è possibile selezionare la presenza saldatura.

Questo tipo di confronto permette di misurare a diversi livelli la dimensione del giunto di saldatura rispetto al terminale del pin ed il pad di saldatura. È possibile inoltre controllare e verificare la presenza/assenza della saldatura; se essa è ad esempio "magra" rispetto ai parametri dimensionali di riferimento.

ESEMPI DI CHECK

Standard
Questa tecnica considera la presenza della saldatura come percentuale di nero.
Il nero rappresenta il giunto di saldatura che, essendo inclinato, non riflette la luce perpendicolare fornita dall’illuminatore del coassiale.
Area
Questa tecnica aggiunge al controllo standard anche il calcolo dell’area per considerare la saldatura buona.

Larghezza
Questa tecnica aggiunge al controllo precedente anche il calcolo della larghezza della saldatura per verificare la grandezza (magra o grassa) della saldatura.
Bidimensionale
Questa tecnica aggiunge al controllo precedente anche il calcolo dell'altezza della saldatura per verificare tutte le caratteristiche che una macchina bidimensionale come la AOI 2000 può rilevare.
Controllo corto tra pins (Solder Bridges)
Questo tipo di confronto disponibile a livello di libreria permette di verificare eventuali corti tra pin dello stesso integrato, stabilendo il minimo isolamento tra essi. In libreria è possibile escludere alcuni corti reali (es. piste tirate tra un pin e l’altro).

Controllo colore
Questo tipo di controllo effettua un confronto di colore tramite la scala di grigio, per verificare all’interno dell’area selezionata la presenza in percentuale di un oggetto della gamma di grigio definita. Questo tipo di controllo può essere utilizzato sia per verificare la presenza di un oggetto, sia per verificare il colore dei led, nel limite della scala del grigio.
AOI 2000 gestisce il file Gerber; questa possibilità è utile quando occorre controllare le saldature dei componenti THT.
La programmazione si riduce ad importare il file del solder per testare le saldature del PTH o per avere delle coordinate teoriche della scheda, ad esempio i fiducials dichiarati come PAD o via.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Funzione Split, divisione automatica d’immagini di componenti digitali eccedenti la dimensione del frame
Generazione Automatica del Programma di Test
Libreria d’immagine componenti
Libreria dimensionale componenti
Programmazione Automatica da File di montaggio
Programmazione Automatica per Auto Apprendimento
Rapporto Dati di Test
Sistema Operativo Windows 98®
Statistica Generale Dati di Collaudo
Test di Pannelli (Multi boards)

Altezza max componenti THT: mm 30
Area di Test: fino a mm 380 x 400 (X, Y), secondo configurazione
Dimensione Scheda: mm 400 x 440 max
Numero di Assi: 2, con motori passo ed encoder lineari
Precisione di posizionamento: +/- 0.04 mm
Tempo d’ispezione: < 300 ms /scena

Numero delle telecamere: 2
CAM1 SMD: Risoluzione da 25 µm a 12 µ.m
CAM2 THT: Risoluzione da 60 µm a 30 µ.m

Sistema d’illuminazione ad intensità di luce programmabile
CAM1: doppio, coassiale ed ad anello di LED
CAM2: anello di LED

SISTEMA BASE
Struttura "stand alone" su ruote e fermi di stazionamento; include:
Doppio Sistema d'illuminazione per CAM1
Licenze d’uso Software AOI2000 e Windows
Manuale d’uso in lingua italiana
Monitor a colori 17" esterno
Numero di telecamere: 1 B/N, tipo da specificare
PC Pentium, completo di periferiche

OPZIONI
CAM2 - Seconda telecamera per THT o PTH
Marker
Modem
Scheda di rete
Software OCR - OCV per lettura codice componente
Software per la Lettura di codici a barre
Software per Rework
Stampante
Stazione esterna di Rework per la riparazione schede (include mobile, PC completo e collegamento in linea con il tester AOI 2000)

MOBILE PHONES KEYBOARD TESTER

SWT is a fully controlled 3 axis CNC, especially designed to test keyboards of mobile phones in a fast and reliable way. The SWT is mainly a bridge powered by step motors. The Z group with micrometric screw, force sensor and measure card is mounted in the probe head on the front side; the endurance structure is mounted on the backside.

FORCE TEST DESCRIPTION

The bridge goes on to UUT; the movement between the 3 axis is free and independent, so to guarantee the fine displacement over the keys, as you need. The color camera assures the accuracy of positionning. The high-resolution camera, combined to the autofocus system, manages the offset UUT position automatically.
The key mechanical commutation is measured by comparing the displacement and the force in real time .

The programmer set the maximum force expected in according to the key characteristic (ex.5,5N) and the maximum key travel (ex. 2,8 mm). The Z-axis pushes down the button up to reach the set force value, then the Z-axis goes up again.

The key points as Fa activation force, Fr return Force, Cm mechanical travel,
Ceð electrical commutation are fully programmed. The system software gives data and curves for each UUT key under test.

ENDURANCE TEST DESCRIPTION

The bridge moves on the UUT along the Y-axis. When the bridge is perfectly on the phone, the Fast Adapter moves down. The descent of the fast adapter is pneumatic through 2 pistons. Conic thorns of reference assure the accuracy between the chassis adapter and the phones.

The layout chassis adapter changes in according to the keyboard type and size.

The test sequence is free; it’s possible to command single, group or all pistons. The test time, the test frequency and the key push time are programmable.

tessileNEG.png

Sviluppo e produzione sistemi di controllo custom completi per la produzione di tessuti tecnici e di grandi dimensioni, per macchine trapuntatrici automatiche e per macchinari e lavanderie industriali.

roboticaNEG.png

Ci occupiamo dell’implementazione di celle robotizzate per linee di assemblaggio automatiche, lo sviluppo applicazioni per sistemi di produzione con robot antropomorfi, controllo completo isole di rivettatura in campo auto motive, oltre allo sviluppo applicazioni per linee di assemblaggio con robot scara. Forniamo inoltre sistemi di controllo di stazioni di assemblaggio semiautomatiche o manuali e lo sviluppo sistemi di carico/scarico prodotto.

energiealternativeNEG.png

Sviluppiamo sistemi di collaudo per la produzione di Fuel Cell e applicazioni per sistemi con motori a recupero energetico.

avionicaNEG.png

Produciamo sistemi di collaudo e simulazione per cockpit velivoli e di certificazione al volo di cockpit velivoli oltre a sistemi per il collaudo per:

  • apparati de-icing,
  • sonde carburante,
  • apparati raccolta dati a bordo velivolo,
  • riparazione apparati radar.

 

processoindustrialeNEG.png

Sviluppiamo diversi processi industriali per l’automazione processi industriali, l’implementazione sistemi di gestione dei cicli produttivi, lo sviluppo di sistemi di visione per controlli sulla produzione e impianti di assemblaggio custom. Ci occupiamo dell’integrazione di processi su impianti esistenti e lo sviluppo di sistemi di riconoscimento ottico e laser.

medicaleNEG.png

Progettiamo e realizziamo applicazioni custom finalizzate a diverse tipologie di utilizzo, tra le quali:

  • telemedicina,
  • assistenza domiciliare,
  • autoclavi per la sterilizzazione chirurgica da campo,
  • dispositivi militari da campo per la protezione civile.
managementNEG.png

Ci occupiamo dello sviluppo di sistemi web-based e tradizionali per il controllo di impianti, sistemi di archiviazione e consultazione dei dati produttivi, l’integrazione sistemi statistici e di reportistica per valutazioni dei costi produttivi. Curiamo l’implementazione di sistemi di automazione per il controllo dell'efficienza produttiva e lo sviluppo di sistemi di assistenza remota e sistemi di supervisione degli impianti produttivi o dei singoli macchinari. Integrazione dei sistemi di controllo della produzione con i gestionali aziendali.

ferroviarioNEG.png

Sviluppiamo sistemi di collaudo per:

  • cablaggi a bordo vetture e motrici
  • cestelli apparati bordo treno
  • apparati di sicurezza e segnalazione a terra.
IOTNEG.png

Sviluppo e realizzazione di numerosi dispositivi IoT e sensoristica utilizzati in diversi ambiti applicativi.

Scopri Sapra Cube